Amministrare un condominio non è una cosa semplice, e una documentazione storica ed attuale completa costituisce una buona base di partenza. Devi avere l’elenco aggiornato dei condomini, il regolamento del condominio, atti, contratti, convenzioni, registro dei verbali dell’assemblea, ecc, ma soprattutto ci deve essere l’onestà.

Per iniziare, per conoscere il percorso da seguire per diventare amministratore di condominio è possibile vedere questa guida su Professioniecarriere.com.

L’amministratore onesto si riconosce dalla serietà della sua gestione, quindi la prima cosa che devi fare è di non imporre la tua volontà nelle assemblee di condominio e nelle decisioni importanti. Dovrai aprire un conto corrente intestato al condominio e dai il rendiconto della tua gestione in modo chiaro e trasparente.

In genere gli amministratori poco seri di solito non accettano preventivi per lavori portati dai condomini, quindi tu devi accettare anche quelli, e ricordati che un amministratore si fa pagare e non si fa sottopagare. Nello stesso tempo cura l’osservanza del regolamento di condominio e fallo rispettare da tutti i condomini.

Non devi tollerare i ritardi nei pagamenti delle rate delle spese condominiali e disciplina l’uso delle cose comuni. Compila gli atti conservativi dei diritti inerenti le parti comuni dell’edificio e rendi conto della tua gestione annualmente. Infine, riscuoti i contributi ed eroga le spese occorrenti per la manutenzione e il buon funzionamento degli impianti comuni.

Come Essere un Valido Amministratore di Condominio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *